Arrow Downward Arrow Downward Close Close Done Done
iGENEA
Consulenza personale

Italia:02 9475 19 86
Svizzera:043 817 13 90
International:0041 43 817 13 90

info@igenea.com WhatsApp

Popolo d'origine Australiani aborigeni - Ancestry e origine

Cosa significa il nome Aborigeni?

Gli aborigeni australiani raggiunsero il quinto continente circa 40.000 - 50.000 anni fa. Il nome "aborigeno" proviene dalla lingua latina e significa "dall'inizio". Fu forgiato dai ricercatori europei che arrivarono in Australia nel 1770. I singoli gruppi di aborigeni utilizzano altri nomi per i loro popoli: gli Uri, Koori, Murri, Nanga, Yura, Nyungar ed i Pyam.
I primi aborigeni erano agricoltori e cacciatori. Cacciavano e pescavano grossi canguri, wallaby, varani e pesci con lance, bumerang, ami e fionde denominate woomerang (boomerang). Prima dell'arrivo di James Cook, nel 1770 e la successiva colonizzazione degli europei, esistevano circa 500 ceppi aborigeni con 300 diversi linguaggi. Oggi i gruppi autonomi quali quello dei Warlpiri parlano ancora circa 100 lingue diverse.


Ordinate la mia analisi di origine
a partire da EUR 179

Com'è la cultura degli aborigeni?

E' comune a tutti gli aborigeni il mito della creazione del "tempo dei sogni". Con questo termine si indica quel tempo lontano nel passato, in cui il loro mondo venne sognato da essenze spirituali che durante il loro essere lo crearono e lo mutarono fino a fargli assumere la sembianza che noi oggi percepiamo. Al termine del tempo dei sogni, tali essenze assunsero forma fisica, si manifestarono in animali, piante, rocce e importanti formazioni paesaggistiche. Gli aborigeni trasmettono il loro sapere tramite danze, rituali, storie e rappresentazioni figurative. La loro pittura rupestre, più antica dei ritrovamenti comparabili effettuati in Europa, ci raccontano come i grandi spiriti abbiano creato la terra ed abbiano insegnato all'uomo a procacciarsi il cibo, effettuare cerimonie e rispettare le leggi.



Qual è la storia recente degli aborigeni?

Con l'arrivo degli europei in Australia, ebbe inizio la vera e propria colonizzazione: una caccia agli aborigeni, confisca delle loro terre, distruzione della loro cultura e dei loro linguaggi. Chi rifiutava di conformarsi agli usi europei non veniva considerato essere umano.

I coloni bianchi dichiararono il continente come spopolato prima del 1778. Lo definirono Terra Nullius, terra di nessuno. In questo modo gli aborigeni non avrebbero in nessuno modo avuto diritto alle terre dove erano cresciuti. Solamente nel ventesimo secolo ad alcune comunità aborigene sono stati restituiti dei terreni, quando oramai trattavasi di terre aspre e sperdute. Nonostante i programmi di aiuti statali, molti aborigeni dell'attuale Australia vivono ancora nei sobborghi degradati delle grandi città. Mancano educazione, alloggi adeguati, rifornimento di medicinali ed integrazione sociale. La loro aspettativa di vita è al di sotto della media. Gli aborigeni australiani si sentono però ancora oggi defraudati. Alcuni gruppi però (ad esempio i Warlpiri) sono riusciti, grazie a siti web e documentari, ad attirare la nostra attenzione sul loro destino.

Popolazioni indigene genetiche di iGENEA

Ebrei Vichinghi Celti Germani Baschi tutti i popoli d‘origine

Ecco come funziona l'analisi dell'origine del DNA

E' sufficiente un campione di saliva per riuscire ad ottenere il vostro DNA. Il prelievo è semplice ed indolore e può essere effettuato a casa vostra. Ci invierete poi il campione utilizzando la busta contenuta nel kit di prelievo.

Ordinare il kit di prelievo:

per telefono, e-mail o sul sito web

Ottenere il kit di prelievo:

la consegna richiede alcuni giorni

Prelevare campioni:

a casa, semplice e indolore

Inviare i campioni:

con la busta allegata

Risultato:

scritto e online dopo circa 6 - 8 settimane

Ordinare un analisi delle origini con iGENEA

Ordinate la mia analisi di origine
a partire da EUR 179