Arrow Downward Arrow Downward Close Close Done Done
iGENEA
Consulenza personale

Italia:02 9475 19 86
Svizzera:043 817 13 90
International:0041 43 817 13 90

info@igenea.com WhatsApp

Popolo d'origine Macedoni - Ancestry e origine

Chi sono i macedoni?

L'ortografia del nome di una nazione è ambivalente nell'uso tedesco. In generale, i macedoni e i macedoni (corrispondenti alla Macedonia/Macedonia) sono scritti senza distinzione. Per evitare di confondere i Macedoni (popolo dell'antichità legato ai Greci) con i Macedoni (popolo slavo meridionale dei tempi moderni) e i Macedoni (stato dell'antichità) con la Macedonia (stato balcanico), l'ortografia con -k- è preferibile qui per identificare la popolazione antica.


Ordinate la mia analisi di origine
a partire da EUR 179

Qual è la storia dei Macedoni?

La Macedonia è una regione geografica e transnazionale sul territorio dell'antico regno, la Macedonia è un territorio statale specifico. I macedoni slavi di oggi sono nettamente separati dall'antico popolo della Macedonia. Il ricorso da parte dei nazionalisti macedoni moderni al macedone Alessandro Magno come famoso antenato è culturalmente e storicamente infondato, in quanto non esiste un insediamento o una continuità culturale nella regione macedone.

Gli antenati dei Macedoni immigrarono nel paesaggio storico della Macedonia nel II millennio a.C.. Sebbene i Macedoni fossero strettamente imparentati con le tribù greche, erano da loro considerati "barbari" con costumi non greci e lingua incomprensibile.

L'opinione di ricerca attualmente prevalente considera i Macedoni come una tribù della Grecia settentrionale, che inizialmente si differenziava culturalmente dagli altri Greci a causa degli stretti contatti con Traci e Illiri. Ci sono anche opinioni diverse sulla lingua macedone. Il macedone era una lingua indipendente strettamente legata al greco o solo un dialetto greco? Alla domanda se i macedoni fossero greci non si può rispondere allo stato attuale delle ricerche, anche se molti esperti sono convinti che si trattasse di greci che, soprattutto nelle fonti ateniesi (soprattutto Demostene), per ragioni politiche si sono deliberatamente negati il loro ellenismo.

La lingua dei Macedoni era strettamente legata al greco. Entrambe sono lingue indoeuropee e formano un ramo separato all'interno di questa famiglia linguistica. Il macedone non era usato come lingua scritta, ma il greco.

Il nome della regione storica della Macedonia, un tempo abitato dagli antichi macedoni, si è conservato nel corso dei millenni ed è stato utilizzato da tutti gli abitanti di questa regione. Il nome della provincia romana della Macedonia, istituita nel 148 a.C., è stato conservato anche come diocesi romana orientale. Dopo la presa di terra da parte degli Slavi nel VI secolo, gli Slavi che vivevano qui hanno preso il nome dalla regione negli atti amministrativi dell'Impero Romano d'Oriente. La parte più grande e meridionale del territorio macedone classico forma oggi la regione della Macedonia nel nord della Grecia. La parte più piccola, quella settentrionale, costituisce lo Stato che ha dichiarato la propria indipendenza dalla Jugoslavia come Repubblica di Macedonia nel 1991. Altre parti più piccole appartengono al sud-ovest della Bulgaria e al sud-est dell'Albania.



Chi sono i macedoni di oggi?

Il popolo slavo del sud della Macedonia prende il nome dal paesaggio storico della Macedonia. È qui che gli antenati degli odierni macedoni, i migranti slavi del sud, che vi giunsero nel VI e VII secolo d.C. come contadini che si impadronivano della terra, trovarono una casa. Gli slavi si mescolarono alla popolazione locale, composta da paioni (tribù protobulgare della Paionia), antichi macedoni e altri elementi etnici. Nel IX secolo, la maggior parte dell'attuale Macedonia passa sotto il dominio del Primo Impero Bulgaro e, a partire dal 1371, la regione viene gradualmente conquistata dall'Impero Ottomano.

Di conseguenza, gli antenati degli attuali macedoni erano per lo più considerati bulgari, e gran parte di loro si consideravano tali, in parte fino al XIX secolo. Per questo motivo, è controverso se si possa parlare dell'esistenza di una lingua, di una nazione o di un gruppo etnico macedone prima del 1943. Fino allo scoppio della seconda guerra mondiale, non ci sono stati sforzi da parte dello Stato per promuovere un'ampia autonomia o uno Stato indipendente con identità macedone (slava) sul territorio della Macedonia di Vardar (l'attuale Repubblica di Macedonia). Il processo di costruzione della nazione macedone è strettamente legato all'instaurazione della Jugoslavia socialista e federale dopo la seconda guerra mondiale. Il 29 novembre 1943, il Consiglio antifascista di liberazione nazionale della Jugoslavia a Jajce decise di fondare una "Repubblica di Macedonia" in una futura Jugoslavia federale. Durante questo periodo la "lingua macedone" è stata proclamata la lingua ufficiale della Macedonia e successivamente è stata sviluppata in una lingua standard pienamente funzionante basata sui dialetti macedoni del Vardar e sul serbo. L'obiettivo era quello di sviluppare un'identità nazionale indipendente e distinta da quella bulgara.

La misura in cui questo riconoscimento come nazione o etnia è stato un continuo sviluppo a partire dal XIX secolo o una "costruzione della nazione" forzata dal capo di stato jugoslavo Josip Broz Tito è oggetto di dibattiti sia storici che politici.

La lingua più vicina al macedone è il bulgaro. I dialetti macedoni fanno parte di un continuum dialettale che prosegue verso il bulgaro e il serbo. Fino al 1944, i dialetti slavi dell'attuale Macedonia erano ancora classificati come bulgari negli studi slavi. Oggi il macedone è una lingua standard completamente sviluppata e attrezzata per pronunciamenti in tutti i settori della vita.

La disputa sul nome Macedonia era un conflitto tra gli stati della Grecia e della Macedonia sull'uso del nome Macedonia. Così, anche la Grecia ha rifiutato di permettere al suo vicino settentrionale di usare il nome Macedonia solo perché temeva che la storia macedone si appropriasse della storia macedone e monopolizzasse quella slava. A causa dell'ellenizzazione degli antichi macedoni, la Grecia rivendica l'antico patrimonio culturale della regione storica della Macedonia. Tra il 1991, il nome "ex Repubblica jugoslava di Macedonia" è stato utilizzato per la maggior parte nel traffico internazionale. A seguito di un accordo con la Grecia nel 2018, il nome dello Stato è stato cambiato in "Repubblica della Macedonia settentrionale" nel febbraio 2019.

Popolazioni indigene genetiche di iGENEA

Ebrei Vichinghi Celti Germani Baschi tutti i popoli d‘origine

Ecco come funziona l'analisi dell'origine del DNA

E' sufficiente un campione di saliva per riuscire ad ottenere il vostro DNA. Il prelievo è semplice ed indolore e può essere effettuato a casa vostra. Ci invierete poi il campione utilizzando la busta contenuta nel kit di prelievo.

Ordinare il kit di prelievo:

per telefono, e-mail o sul sito web

Ottenere il kit di prelievo:

la consegna richiede alcuni giorni

Prelevare campioni:

a casa, semplice e indolore

Inviare i campioni:

con la busta allegata

Risultato:

scritto e online dopo circa 6 - 8 settimane

Ordinare un analisi delle origini con iGENEA

Ordinate la mia analisi di origine
a partire da EUR 179